Back to top
1927

1927 – 1952

1927 – 1952

Luigi Duò Papa giunse ad Adria nel 1927, con alle spalle una grande esperienza di carpentiere e calafato in svariati “squeri” della Laguna di Venezia. Nella città polesana trovò subito impiego presso lo squero Bertasi, all’interno del quale assumerà un ruolo sempre di maggior rilievo, prima come socio e poi come proprieterio unico dell’azienda, rinominata “Cantiere Navale Vittoria di Duò Luigi e Figli”.

1952

1952 – 1959

L’attività cantieristica viene proseguita dai tre figli Adelmo, Domenico e Natale, i quali prenderanno un’importante decisione: spostare la sede del Cantiere sul lato opposto del canale, più spazioso e più agevole per la costruzione di imbarcazioni sempre più significative.

1959

1959 – 1980

Il trasferimento nella nuova area cantieristica coincide con l’avvio di un florido periodo di commesse, che fa del Cantiere Vittoria un’industria al servizio del paese, con la nascita di navi destinate agli scopi più disparati e dalla crescente qualità tecnologica.

1980

1980 – 1990

In questo decennio cominciano a collaborare attivamente all’attività cantieristica i membri della terza generazione: PaoloFabioMassimoAntonioLuigi e Roberto, ognuno con un ruolo specifico e decisivo all’interno del processo di realizzazione delle imbarcazioni.

1990

1990 – 2001

Periodo di storiche commesse, con collaborazioni sempre più frequenti con le Marine di numerosi paesi esteri e innovazioni estremamente all’avanguardia. Come esempio è possibile citare il catamarano Sunrise, nato in gran parte dalla creatività di Fabio Duò

2001

2001 – 2012

Con la scomparsa di Adelmo Duò, nel 2001 la terza generazione assume un ruolo attivo nel quadro dirigenziale, riuscendo a portare avanti l’azienda anche in un periodo di crisi economica, dalla quale si è risollevata più forte di prima grazie a una squadra talentuosa e determinata nel realizzare prodotti unici sul mercato.

2012

2012 – 2020

Negli ultimi anni il Cantiere Navale Vittoria si è affermato a livello nazionale e internazionale, realizzando pattugliatori per la Guardia di Finanza Italiana, per la Guardia Costiera Italiana, per la Marina Tunisina, per la Marina Greca e molti altri, per non dimenticare i due famosi modelli di Interceptor, caratterizzati da una tecnologia di altissimo livello.

2020

2020: oggi

Il Cantiere Navale Vittoria ancora oggi è leader a livello nazionale e non solo nella cantieristica militare e civile, con significativi riconoscimenti e l’ingresso nell’attività lavorativa della quarta generazione, portando così avanti un orgoglio familiare immutato da quasi cento anni.

Le sfide sono sempre state una costante per la famiglia Duò ed è arrivato il momento di affrontarne una del tutto nuova ma con un’eccezionale esperienza alle spalle, fatta di attenzione per il dettaglio, impegno, precisione e qualità.

Con la volontà di applicare una secolare esperienza nella costruzione navale al mercato delle imbarcazioni di lusso nasce così un nuovo brand con una grande storia: Vittoria Yachts.

Shaping future experience

Profilo

Vision & Mission

Sostenibilità

Storia

Shipyard

Management

Innovazione e Formazione

Etica d'Impresa